Quanto sono efficaci i trattamenti per l’insufficienza di convergenza?

L’insufficienza di convergenza (IC) è uno dei disturbi della visione binoculare più diffusi e per questo maggiormente studiati. È stata condotta una ricerca bibliografica (Chang et al. 2021) degli articoli pubblicati fino a ottobre 2020 sull’efficacia dei diversi tipi di training svolti in ambulatorio e a casa per il trattamento dell’IC.

Sono stati individuati 12 articoli che presentavano i risultati di studi sull’argomento: due degli studi includevano adolescenti più grandi e giovani adulti (fino a 35 anni); il resto degli studi ha valutato esclusivamente i bambini. Due studi randomizzati e controllati hanno dimostrato che le terapie in ambulatorio per la vergenza e l’accomodazione sono efficaci nel migliorare la funzione motoria dei bambini con IC sintomatica.

Invece i risultati per le terapie domiciliari, come il push up fatto con la matita o gli esercizi su dispositivi digitali, sono contrastanti e non dimostrati da evidenza scientifica di buon livello. Inoltre nei giovani adulti, le terapie ambulatoriali della convergenza e dell’accomodazione non si sono dimostrate superiori al placebo nell’alleviare i sintomi di insufficienza di convergenza. Gli autori suggeriscono nelle conclusioni che sarebbero necessari ulteriori studi per determinare quali esercizi specifici di convergenza ed accomodazione siano più efficaci.

Anche la dose (minuti a settimana) e la durata (settimane di terapia) del trattamento richiedono ulteriori indagini. È necessario un follow-up più lungo per determinare se gli effetti del trattamento vengono mantenuti per più di un anno. Inoltre, negli studi futuri dovrebbe essere considerata anche un’analisi dei costi-benefici, poiché si prevede che le terapie in studio siano più costose della terapia domiciliare.

Fonte:

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0161642021003754