COVID-19: ma l’uso giornaliero di occhiali può davvero proteggere dall’infezione da SARS-CoV-2?

Ci si è chiesti più volte se gli occhiali possano proteggere dal virus SARS-CoV-2. La risposta della ricerca scientifica è stata negativa: non vi sono evidenze che gli occhiali possano essere per sé protettivi contro il contagio attraverso gli occhi1; lo studio di cui ci occupiamo però solleva qualche dubbio. Nonostante le molte limitazioni, dichiarate dagli stessi autori, che non consentono la piena estensione dei risultati ad una popolazione più ampia, nelle conclusioni del lavoro si ipotizza che i portatori quotidiani di occhiali potrebbero avere minori probabilità di essere colpiti da COVID-19. Vediamo come si è giunti a questa ipotesi.

Tutti i pazienti ricoverati dal 27 gennaio al 13 marzo 2020 presso l’ospedale Suizhou Zengdu, Suizhou, Cina, riservato ai pazienti COVID-19, sono stati arruolati per lo studio, per un totale di 276 pazienti con COVID-19. Di questi, 155 (56,2%) erano maschi e 121 (43,8%) femmine; età mediana del gruppo 51 anni.

La percentuale di persone miopi che portavano occhiali in questo gruppo di ospedalizzati è stata poi confrontata con il valore percentuale delle persone con miopia nella provincia di Hubei, dove ha sede l’ospedale. Nel gruppo sperimentale sedici pazienti su 276, pari al 5,8%, erano miopi e indossavano gli occhiali per più di 8 ore al giorno. La percentuale di persone con miopia nella popolazione della provincia di Hubei era invece del 31,5%, un valore proporzionalmente molto più alto del gruppo di pazienti con COVID-19.

Nelle conclusioni dello studio si sostiene che i dati mostrano come l’uso quotidiano di occhiali sia associato a una minore suscettibilità all’infezione da COVID-19. Poiché come abbiamo detto gli occhiali non sembrano protettivi per sé, gli autori ipotizzano che gli occhiali impediscano ai portatori di toccarsi gli occhi, evitando così di trasferire il virus dalle mani. Uno studio ha infatti dimostrato che le persone senza occhiali si toccano involontariamente gli occhi circa 10 volte all’ora2. Sempre secondo gli autori questi risultati potrebbero supportare l’idea che l’occhio possa essere un’importante via di infezione per COVID-19, anche se tale affermazione non è stata inequivocabilmente confermata dalla ricerca scientifica3. In ogni caso una maggiore attenzione dovrebbe essere prestata alle misure preventive come il lavaggio frequente delle mani e l’evitare di toccarsi bocca, palpebre e annessi oculari.

Lo studio presenta alcune limitazioni notevoli, dichiarate dagli stessi autori. Il  campione è di piccole dimensioni, e piccolo è anche il numero di pazienti che indossano occhiali da vista per molte ore; ciò limita l’estensione dei risultati a una popolazione più ampia. In secondo luogo, la percentuale di portatori di occhiali da vista è basata sui dati della letteratura precedente (uno studio del 1987) e non è calcolata sulle attuali popolazioni locali. Inoltre il tasso di miopia ottenuto negli studi precedenti includeva un certo numero di persone miopi che non portavano gli occhiali. Prima di assumere le conclusioni degli autori occorre ripetere lo studio per un campione più grande e con gruppo di controllo attuale.

Fonti:

1. Jones L, Walsh K, Willcox M, Morgan P, Nichols J. The COVID-19 pandemic: Important considerations for contact lens practitioners. Cont Lens Anterior Eye. 2020;43(3):196‐203. Doi:10.1016/j.clae.2020.03.012

2. Kwok YL, Gralton J, McLaws ML. Face touching: a frequent habit that has implications for hand hygiene. Am J Infect Control. 2015;43(2):112-114. Doi:10.1016/j.ajic.2014.10.015

3. Wilcox M, Walsh K, Nichols J, Jones L. The ocular surface, coronaviruses and COVID-19 Clin Exp Optom 2020; 103: 418–424. Doi:10.1111/cxo.13088

4. Weibiao Zeng, MS; Xiaolin Wang, MS; Junyu Li, MS; Yong Yang, MS; Xingting Qiu, MS; Pinhong Song, MS; Jianjun Xu, MD, PhD; Yiping Wei, MD, PhD.  Association of Daily Wear of Eyeglasses With Susceptibility to Coronavirus Disease 2019 Infection.  JAMA Ophthalmology Published online September 16, 2020, doi:10.1001/jamaophthalmol.2020.3906.